Breve estratto da “La regolazione del respiro nel Zhineng Qigong”



 

(In: Pang Ming, “L’essenza della scienza del Zhineng Qigong”, traduzione dal cinese di A. Carloni)



Come praticare bene la regolazione del respiro.

Se vogliamo trasformare efficacemente la nostra vita attraverso la regolazione del respiro, ci servono tre cose. La prima è scegliere un metodo di che funzioni. La scelta del metodo dovrebbe essere basata sulle proprie necessità fisiche e l’uso corretto dei metodi richiede la padronanza di vari elementi relativi alla regolazione del respiro. La seconda è capire lo scopo e la funzione della regolazione del respiro, specialmente per coglierne correttamente l’essenza. La terza è allenarsi seriamente seguendo le regole dei metodi appositi.

[…]

C’è una pausa tra inspirazione ed espirazione e c’è una pausa tra espirazione ed inspirazione, come ad esempio:


Pausa Pausa

Inspira—— → Espira—— → Inspira


La funzione del corpo può essere migliorata prolungando la pausa. L’effetto della pausa è rafforzare la stabilità della mente.

Regolando il respiro, si può cambiare in meglio la personalità. La respirazione può anche cambiare il rapporto con le persone intorno a noi. Se il dialogo tra le parti non è fruttuoso, significa che le attività vitali non sono coordinate: il modo migliore per coordinarsi è avere lo stesso respiro, il che rende più facile andare d’accordo con le persone intorno a noi.

[…]

Dopo aver compreso il metodo di regolazione del respiro, padroneggiato tutti gli elementi di regolazione del respiro e chiarito lo scopo e la funzione di questa attività, è necessario allenarsi. Per praticare è necessario conoscere e tenere presenti alcune norme, altrimenti ci troveremo a sprecare il doppio delle energie per ottenere la metà del risultato, con il rischio di avere effetti collaterali.

La regolazione del respiro deve essere eseguita sulla base del rilassamento. Se il corpo non è rilassato (soprattutto la vita), il respiro e il Qi non affonderanno facilmente. In questo caso, se si forza la respirazione addominale, possono verificarsi senso di soffocamento, di costrizione toracica ecc. Se la mente non è tranquilla, non è facile rendere il respiro profondo, sottile, uniforme e lungo come richiesto da questa pratica. Nel Qigong si dice che calmando la mente il Qi si acquieta e che se la mente è in pace il Qi è armonioso. Una buona combinazione di rilassamento e regolazione del respiro permette al Qi vero di svilupparsi al meglio.

Quindi qual è l’obiettivo finale della regolazione del respiro? L’obiettivo finale è esercitare la coscienza, migliorare la capacità della mente di controllare il corpo e cambiare lo stato mentale. Tutti i metodi sono stampelle, non lo scopo: lo scopo è imparare a concentrare la mente e usare attivamente la coscienza.


Il pdf completo dell’articolo è scaricabile qui con l’offerta simbolica di 5€.



53 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti